Eventi

Se mi ami… odiami!

“Se mi ami… odiami! Amore e violenza nella letteratura per teen-adult”

Amore come dipendenza, mancanza di scelta, fusione, sacrificio, rischio, possesso, violenza. Questo è quanto emerge da numerosi romanzi che hanno appassionato molti adolescenti e giovani adulti negli ultimi anni. Partendo da alcuni testi estratti da tali romanzi, ci soffermeremo su: perché c’è attrazione e coinvolgimento per questo tipo di relazioni disfunzionali e distruttive? Come un determinato tipo di linguaggio può influire sulla costruzione della realtà e delle identità? Quanto la violenza all’interno della coppia è vissuta come indice di amore, gelosia, coinvolgimento e passione? Spesso chi vive queste relazioni si sente impegnato in un rapporto emozionante, adrenalinico ed esclusivo ed è convinto di aver incontrato il vero amore, quello per cui si è disposti a tutto, ma quali sono le conseguenze di tali convinzioni e soprattutto quali sono le conseguenze per chi vive tali rapporti? Queste sono alcune delle domande su cui sarà posta l’attenzione e che saranno oggetto di riflessione durante l’incontro di giovedì 8 marzo, con la Dott.ssa Cristina Ferrari e la Dott.ssa Lara Facchi.

L’incontro è gratuito.

DATA: 08/03/2018         ORE: 21:00

LUOGO: BIBLIOTECA COMUNALE DI GAZZOLDO DEGLI IPPOLITI (MN) – via Marconi 126

RELATRICI: Dott.ssa Cristina Ferrari, Psicologa formata in Psicodiagnostica clinica e forense e in violenza di genere, socia della Cooperativa Centro Donne Mantova;

Dott.ssa Lara Facchi, Sociologa e Criminologa Forense, Vicepresidente Cooperativa Centro Donne Mantova.

 

Annunci
Eventi

Send Nudes

SEND NUDES: Corpo, psiche e relazioni nell’era digitale

Il seminario vuole essere una riflessione sulla diffusione delle nuove piattaforme di incontri e socializzazione nell’era digitale. Facebook, Instagram, Tinder, Snapchat e molte altre sono solo alcune delle app che tessono il nuovo modo di entrare e stare in relazione con gli altri, oltre che con noi stessi. Possibilità di comunicazione h24, in qualsiasi momento e in qualsiasi parte del mondo, anonimato, tracciabilità delle informazioni, simultaneità della comunicazione audio/video, sono condizioni che rendono necessario interrogarsi sui possibili effetti sulla psiche umana e sui nuovi scenari che questo può generare nell’ambito delle dipendenze. Le immagini come veicolo primario di contatto e formulazione di giudizio saranno il punto di partenza per addentrarci in una narrazione che esplori psicologia, sessualità e dipendenze, evidenziando le nuove difficoltà, i rischi e gli ostacoli allo sviluppo di una relazionalità sana nel terzo millennio.

17:00 Apertura dei lavori e introduzione al seminario: Mente-Corpo-Relazione

17:45 Panoramica delle app più in voga: Come funzionano, a che bisogni rispondono

18:15 Racconto: “Storie dal mondo digitale”. Narrazione come strumento di riflessione

18:30 Conclusioni e restituzione

L’incontro sarà presentato da Jessica Buscemi, psicologa, e da Giulia Carrara, dott.essa in psicologia.

La partecipazione all’evento è gratuita.

17 marzo 17:00-19:00, presso la  “Casa della Cooperazione” Via Ponte di Mare 45/47 – 90123 Palermo

Per ulteriori informazioni e iscrizioni (fino a 30 posti): carrarajules@gmail.com

Eventi

Tu prima di me

Un gruppo di sostegno per donne con dipendenza affettiva.

Quando l’amore si trasforma in una sofferenza continua, quando, nonostante tutti gli sforzi per modificare la situazione, il problema rimane irrisolto, si sta “amando troppo”. In questo contesto, il gruppo di sostegno per donne che “amano troppo” è pensato per costruire delle risorse personali interiori e per imparare a riempire il vuoto dall’interno invece che dall’esterno.

Il gruppo è uno spazio di ascolto, di incontro e di cambiamento in cui, oltre alla presenza del conduttore, si ha la possibilità di stare insieme ad altre persone che comprendono e condividono la vostra esperienza. L’accettazione da parte del gruppo di ciò che è inaccettabile per voi, aumenta l’accettazione di voi stesse. Il gruppo diventa una risorsa importante per stare in relazione e funziona da eco rispetto ai vissuti personali.

Gli incontri si terranno ogni lunedì a partire dal 26/02/2018 alle ore 19.30 nello studio della Dott.ssa Daniela Monaco in Via Vespucci 9 a Torino. L’iscrizione è OBBLIGATORIA.
Ogni incontro avrà una durata di 75 minuti e sarà confermato al raggiungimento di 5 persone.
Ciascun partecipante si assume l’impegno di essere presente in modo continuativo alle sedute e di mantenere il segreto rispetto a quello che avviene durante gli incontri.

Il costo è di 15€ a persona per incontro.

Il percorso è condotto dalla Dott.ssa Daniela Monaco, psicologa e psicoterapeuta sistemico-relazionale.

Per informazioni e iscrizioni:
Cell. 327.2470586
E-mail: dott.danielamonaco@libero.it

Eventi

Umano troppo umano

“Amore come umanità nei luoghi di vita quotidiana”, un evento serale gratuito aperto a soci e cittadini il 26 marzo ore 20 presso Associazione PuntoUno, via Faruffini 10 a Milano condotto dalla psicologa e psicoterapeuta Tatiana Sicouri.

La proposta si inserisce una dimensione collettiva, afferente alla sfera della Psicologia di Comunità, considerando l’amore nella sua accezione più ampia, antropologicamente parlando, di Umanità e Rispetto verso il genere umano, come individuo parte della Comunità cui appartiene.

L’Amore è declinato nella sua sfumatura più informale e impercettibile, che sfiora le relazioni di ogni giorno, dal condominio in cui si abita al luogo di lavoro, in cui si abita per una parte della propria giornata, ma comunque una grossa fetta della propria vita.

L’amore verso l’Altro prescinde da una visione religiosa o spirituale, ma si colloca laicamente in una più concreta e funzionale percezione di sé all’interno della realtà contingente della propria vita come prospettiva etica, proprio in un’epoca in cui è molto facile comunicare a distanza, dietro lo schermo di un’immagine irreale e impalpabile, ma molto meno facile entrare in relazione diretta e autentica con le persone che incontriamo ogni giorno…sul pianerottolo, alla riunione genitori, sul metrò, dal panettiere, nell’ufficio accanto…

L’idea di un’amore-rispetto verso l’umanità, per quanto ostica ed estranea, è quella di orientare lo sguardo davanti a sé, alzando gli occhi dal proprio personale-mondo-digitale per affrontare con un saluto, una parola, un gesto… le persone in carne ed ossa che incontriamo ogni giorno.

Eventi

Il tradimento nel terzo millennio: per sesso o per amore?

A cura della Dott.ssa MARIA LETIZIA ROTOLO, psicologa-psicoterapeuta

Giovedì 22 MARZO 2018 ore 20,30

Presso CIRCOLO LA FATTORIA, via L. Pirandello 6, Bologna

Ingresso libero, non occorre la prenotazione

Il tradimento nell’accezione corrente è una parola tremenda, carica di valenze negative, un marchio infamante. Perché si tradisce? Quali sono le emozioni in gioco dalla parte del traditore e del tradito? Si tradisce per sesso e/o per amore?

Durante il seminario affronteremo i seguenti temi:

Tradire in amore significa rompere un equilibrio che è stato accordato, che è stato voluto, che è stato costruito dall’azione congiunta di due persone.

Il tradimento di coppia in genere rappresenta a volte più che la ricerca di un’evasione sessuale, una risposta a un generico senso d’insoddisfazione nel rapporto, soprattutto coniugale. L’infedeltà può dare luogo a due tipi di sentimenti diversi: delusione e rimorso verso il partner abituale oppure senso di soddisfazione, psicologico e sessuale, tanto è vero che in alcuni casi l’esperienza occasionale riesce perfino a influenzare positivamente l’esperienza abituale.

Si tradisce nel terzo millennio per sesso e/o per amore?

Cercheremo di trattare questi temi ed altri temi durante il seminario, ad esempio:

  • Perché si tradisce?
  • Il ghosting
  • Nuove infedeltà
  • “Meglio raccontarsi tutto o tacere?”: qual è la risposta giusta?
  • Cosa fare se scoprite di essere traditi?
  • Quali sono le emozioni del tradimento?
  • Come comportarsi con il partner?
  • È possibile superare un tradimento e, anzi, innamorarsi di nuovo del partner?
  • Bisogna troncare o meno il rapporto col partner che ci ha tradito? Oppure perdonare?

Per informazioni: telefonare al 3286852606 o scrivere a marialetizia.rotolo@hotmail.it

 

Eventi

Quando l’amore fa paura

Viale Abruzzi, 11 – Milano – venerdì 9 marzo 2018, h 19.00-21.00

RELATORI: Dott.ssa Paola Brussa -Dott.ssa Athena Santoro (psicologhe e psicoterapeute della Gestalt)

La possibilità di far parte di una coppia o di rendere la relazione amorosa più stabile spesso ci affatica o costituisce un vero problema. Tendiamo ad evitare il legame sentimentale o lo viviamo con superficialità, scegliendo frequentazioni piuttosto che relazioni, complice anche una tendenza sociale di cui le app di incontri sono una chiara manifestazione. Quando scegliamo di stare in coppia, incontriamo alcune difficoltà come porre l’attenzione solo sui difetti del partner o provare un’angoscia costante e spesso infondata di essere traditi: tutte sensazioni che ci portano in tempi più o meno lunghi a preferire la rottura. Altre volte ci innamoriamo di partner impossibili o non completamente raggiungibili, rimanendo bloccati anche per anni in “storie-non-storie”.

Senza rendercene conto, attiviamo comportamenti volti in realtà a boicottare il desiderio di relazione, perché il legame amoroso ci fa paura.

Cosa ci porta a fuggire dalle relazioni? Cosa vuol dire davvero essere in coppia? Cosa possiamo fare per superare le difficoltà relazionali che sentiamo?

L’intento di questo gruppo è avvicinare i partecipanti alla scoperta del significato personale del legame amoroso, alla comprensione dei bisogni sottesi, ad una maggiore consapevolezza di ciò che si sceglie e degli eventuali ostacoli che si possono incontrare.

I partecipanti saranno coinvolti attivamente nell’esperienza di questo incontro, facilitati da alcuni spunti che le conduttrici utilizzeranno per trattare il tema.

Numero massimo di partecipanti: 8.

Partecipazione gratuita.

Per maggiori informazioni e per iscrizioni telefonare a:

Dott.ssa Paola Brussa, psicologa e psicoterapeuta, 349.2186817

Dott.ssa Athena Santoro, psicologa e psicoterapeuta, 331.4983539

Eventi

Amore a 360°

 

Amore, relazioni ed emozioni: viaggio a 360° nella propria storia affettiva.

L’Amore, gli affetti, le relazioni interpersonale e le emozioni saranno i protagonisti di questo appuntamento suddiviso in due giornate esperienziali, all’insegna dell’accoglienza, della riflessione e della mindfulness, intesa come il “porre attenzione in un modo particolare: intenzionalmente, nel momento presente e in modo non giudicante” (Jon Kabat-Zinn).

Il workshop si aprirà con il riconoscimento dei propri modelli relazionali transgenerazionali, per poi traghettarci alle configurazioni delle relazioni attuali, spesso troppo complesse per essere confinate in cornici stereotipate o in definizioni rigide che non lasciano spazio a risoluzioni positive.

In un’epoca dominata dallo scambio mediatico fuggevole e bidimensionale, cercheremo di trovare insieme lo spazio di riflessione e condivisione personale della propria storia: una visione a 360° per restituire all’Amore quel poliedro di emozioni che lo caratterizza, e che lo rende il sentimento propulsivo e vitale del nostro essere.

Per riscoprirlo e valorizzarlo, forniremo semplici apprendimenti di tecniche di distensione immaginativa, laboratori artistico-espressivi orientati alla self-compassion ed all’empatia, e strumenti capaci di favorire story telling dei nostri vissuti, in modo leggero, ma non per questo superficiale, orientati all’esplorazione di nuovi percorsi per stare bene con sé stessi e gli altri, alla scoperta di nuovi tesori, che celiamo dentro di noi, e che potremmo donare agli altri.

Relatrici:

Dott.ssa Amalia Prunotto, psicologa,psicoterapeuta (psicoterapie dinamiche brevi e autogene), sessuologa. http://www.amaliaprunotto.com

Dott.ssa Diana Vannini, psicologa, psicoterapeuta, arteterapeuta, operatore clinico di Training Autogeno e formata in tecniche di rilassamento e meditazione secondo l’approccio Bhaktivedanta. http://www.dianavannini.it

Date:

Parte Prima: 3 marzo 2018, ore 14:30-17:30

Parte Seconda: 17 marzo 2018, ore 14:30-17:30

Luogo:

Studio Dott.ssa Diana Vannini, via Elisabetta Sirani 35, Rimini

Costo:

Giornata singola: 35 euro

Entrambe le giornate: 50 euro

Eventi

Amore digitale – Pericoli e opportunità dell’amore nato sul web

La rivoluzione è avvenuta, anche se non sempre ci si rende conto della portata che Internet e in particolare modo i social media hanno sugli stili di vita e le dinamiche dei rapporti.

La rete è indiscutibilmente parte della vita di tutti e rappresenta una grande opportunità di conoscenza e inter scambio.

Come tutte le dinamiche umane innovative il web possiede intrinsecamente aspetti ambivalenti.

Attraverso i social media è possibile raccontarsi, sedurre, innamorarsi, facilitando potenti meccanismi di difesa della psiche.

Questi mezzi di comunicazione possono dall’altra parte diventare a volte anche luogo di diffamazione impunita e gratuita, non più mediata dal rapporto e dall’incontro reale con l’altro.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è il digital divide, ovvero il gap di conoscenza tra i nativi digitali ( nati dal 98 / 2000 in poi ) e i non nativi, infatti i primi possiedono conoscenze d’uso molto avanzate tali da sfuggire al controllo dei secondi ( siano essi insegnati o genitori ) con una certa facilità.

Un fenomeno molto diffuso è il bullismo digitale che spesso rischia di ricadere in aspetti diffamatori o in veri e propri reati, a cui purtroppo gli scarsi mezzi della polizia postale italiana non riescono a dare risposta e quando la danno non sempre è tempestiva.

È quindi diventata una priorità ridurre il divario digitale attraverso la formazione dei docenti e dei genitori, ma anche fornire gli strumenti di autodifesa digitale alle giovani generazioni che generalmente non affiancano un livello tecnico a quello di uso dello strumento.

Attraverso azioni performative si metteranno in scena situazioni tipo delle dinamiche relazionali e affettive che avvengono sul web con successiva discussione su questi temi .

Perché Amore digitale?

Amore digitale nasce dall’unione di due competenze specifiche:

  • Dottor Matteo Valtancoli esperto in comunicazione digitale
  • Dottoressa Ilaria Cavina Psicologa e psicoterapeuta

Nasce per rispondere all’esigenza di fornire quegli strumenti pratici di comportamento e difesa nelle relazioni web, come proteggersi e proteggere la propria privacy, come non incappare in reati o non cadere nelle truffe on line.

Perché Amore digitale – Cyberbullismo?

Durante le conferenze e gli incontri sono emerse con grande forza 3 fragilità specifiche:

  • bambini e adolescenti che sanno usare la rete, ma “prendono alla leggera” i rischi connessi.
  • Genitori, che non sempre usano o sanno usare il web e spesso non hanno gli strumenti per verificare o limitare l’accesso alla rete dei figli.
  • Insegnati, non sempre dotati delle conoscenze informatiche sufficienti si trovano con una “classe senza parati” in cui la totalità o quasi degli studenti attraverso Internet è in contatto con l’esterno o tra di loro.

Ognuna di queste fragilità si combina alle altre rendendo il rapporto genitori figli insegnati, molto complesso e delicato aggiungendo di fatto all’equazione in altro fattore che potremmo chiamare “www”.

Amore digitale – Cyberbullismo nasce quindi per dare una risposta concreata a questa fragilità, sia gli strumenti tecnici, ma soprattutto comunicativi e psicologici per fortificare il rapporto e far diventare il fattore www sempre più una risorsa che una minaccia.

Come detto il progetto si sviluppa sulle 3 fragilità: genitori, studenti e insegnati, quindi prevede 3 moduli separati e dei momenti di incontro comuni.

Le tecniche utilizzate non sono convenzionali, poiché il tema trattato non lo è, ma di forma multidisciplinare attraverso laboratori, workshop, work caffè tecniche di PNL, momenti di suggestione e conviviali. Inoltre ogni progetto viene modellato sul livello medio della classe, del corpo doventi e dei genitori testato in forma anonima nella prima fase di progetto.

Progetto per IRSEF di

Dr. Matteo Valtancoli

Dr.ssa Ilaria Cavina

Eventi

Coppie 4.0 RitroviAMOci nella mente e nel corpo

Laboratori espressivo-corporei per coppie che si stanno cercando.
Una intera giornata, sabato 10 marzo, a Milano dedicata a laboratori dinamici ed espressivi per imparare l’ascolto reciproco e scoprire nuovi canali di comunicazione di coppia. Pensata per le coppie di oggi e nata e progettata all’interno dell’iniziativa nazionale Amori 4.0.
Un evento adatto a coppie che… si stanno cercando.
PROGRAMMA:
h. 10.00 – 12.30 Sessione di Movimento Evolutivo Dinamico (MED®) che usa il movimento e il contatto per una visione relazionale dell’essere umano nelle sue matrici sociali di definizione dell’identità individuale e collettiva. Condotto dalla Dott.ssa Tatiana Sicouri, psicologa psicoterapeuta e psicodrammatista.
h. 12.30 – 14.00 Pausa pranzo
h. 14.00 – 16.00 Gioco di ruolo immaginativo ed espressivo, volto alla conoscenza del partner, ma, soprattutto, della percezione reciproca all’interno della coppia, condotto dalla Dott.ssa Simona Adelaide Martini e dalla Dott.ssa Barbara Donadoni, psicologhe psicoterapeute specializzate in Psicoterapia con Procedura Immaginativa
h. 16.00 – 16.30 coffee break in loco
h. 16.30 – 18.30 Sessione di Sociodramma nel gioco del proprio ruolo nell’era dell’amore 4.0, condotto dalla Dott.ssa Annalisa Corbo, psicologa psicoterapeuta e psicodrammatista
h. 18.30 – 19.00 Debriefing e saluti
COSTI:
€ 160 a coppia per la giornata intera
€ 70 a coppia solo per la mattina
€ 120 a coppia solo per il pomeriggio
PER ISCRIVERSI MANDARE UNA MAIL A: tatianasicouri@gmail.com
amore 4.0
Eventi

LoVE LiVE amori ai tempi delle nuove tecnologie

Inserite nel progetto nazionale Amori 4.0, le dirette Facebook con il Dr Ivan Ferrero e la Dr.ssa Elena Grimaldo puntano a informare e a coinvolgere le persone attraverso la modalità della live.
Proprio per questo LoVE LiVE tratterà il tema dell’amore ai tempi delle nuove tecnologie, dell’identità digitale e delle coppie tra desiderio e quotidianità.
Le date delle dirette fb: lunedì 26/02, 05/03 e 12/03 dalle 21-21.30 dalla pagina Elena Grimaldo Relazioni Uniche e dalla pagina Psicologia digitale e delle nuove tecnologie Ivan Ferrero.